Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




giovedì 18 maggio 2017

News: LA TELA DELL'ASSASSINO di T.R. Ragan - Newton Compton




Amici,
da oggi, 18 maggio, è disponibile nelle librerie un thriller definito «Spaventoso»,  «Implacabile» e «Perfetto».
Si tratta di LA TELA DELL'ASSASSINO di T.R. Ragan, edito da Newton Compton Editori.
Da non perdere!

LA TELA DELL'ASSASSINO
T.R. Ragan
Editore: Newton Compton
Genere: Thriller
Pag.:
Prezzo:
Uscita: 18 maggio 2017

IL LIBRO:
Lizzy Gardner è felice. Ha appena trascorso una serata romantica con Jared, il suo ragazzo. Ma poco dopo averlo salutato per tornare a casa, il suo sorriso si spegne e per la diciassettenne inizia l’incubo. Lizzy viene rapita e la mattina successiva si risveglia incatenata e imbavagliata, in balia delle perversioni di un serial killer soprannominato l’Uomo Ragno, che terrorizza le sue prede prima di ucciderle. Lizzy però riesce a sfuggire alla morte, unica tra le vittime designate, anche se la polizia non troverà mai quell’assassino spietato. Quattordici anni dopo, Lizzy è un’investigatrice privata che nel tempo libero insegna tecniche di autodifesa a ragazze giovani. Ha tentato di lasciarsi alle spalle il suo ingombrante passato, di dimenticare di essere “l’unica che è riuscita a scappare”. Ma una telefonata di Jared, diventato nel frattempo un agente speciale dell’FBI, sconvolge di nuovo la sua vita. L’Uomo Ragno è tornato in azione, e ha un unico obiettivo: ritrovare Lizzy e chiudere i conti di un gioco mortale iniziato molto tempo prima.

L'AUTRICE:
È cresciuta a Lafayette, in California. Appassionata viaggiatrice, prima di dedicarsi alla scrittura ha lavorato come segretaria legale per una grande azienda. Ora vive a Sacramento con il marito e i suoi quattro figli. I suoi libri hanno riscosso un notevole successo e sono stati tra i bestseller del «New York Times» e del «Wall Street Journal». 
Per saperne di più su di lei: www.theresaragan.com

News: LA VENTIQUATTRORE - Delitto in albergo - di Maurizio Castellani


Buongiorno, amici!
Oggi, abbiamo il piacere di segnalarvi LA VENTIQUATTRORE - Delitto in albergo , il primo racconto giallo di Maurizio Castellani, edito da Kimerik.

LA VENTIQUATTRORE - Delitto in albergo
Maurizio Castellani
Editore: Kimerik
Genere: Giallo
Pag.: 152
Prezzo: €12,00

IL LIBRO:
Stanco di svolgere la professione di Geometra, ritenendola oramai un “disbrigo della burocrazia inventata”, e dopo aver ereditato un albergo a Casciana Terme, decide di cambiare vita e lavoro, così Marco Vincenti inizia la sua avventura di albergatore. Lo affiancano e lo confortano il sui amici Piero e Andrea e la stupenda Grazia in qualità di sostituta inserviente. Tra i primi clienti che ospita in albergo c’è un certo Corrado Fantozzi, a cui Marco gli attribuisce il soprannome “L’asciutto” per il portamento e il fisico prestante. L’asciutto, che si aggira perennemente con una valigetta ventiquattrore, svolge una attività tra il lusco e il brusco e che ha a che fare con le beauty farm e il genere femminile, Due giorni dopo Marco trova il Fantozzi morto nel letto della camera 106 e della valigetta non c’è più traccia, l’unico riferimento è un biglietto da visita con su scritto Marta e un numero di cellulare. Chi ha ucciso il Fantozzi? Quale peccato aveva commesso? I tre investigatori, tra ricette di cucina, trattorie toscane e belle donne indagheranno sul fatto con l’aiuto del Maresciallo Bevacqua e il conforto di Grazia. Non sempre però l’analisi di un delitto, se pur vincente, è la vera realtà dei fatti. E’ la prima indagine per l’ex geometra Vincenti, dove il vernacolo Toscano, il suo paesaggio e la buona cucina, sono strettamente legati ai fatti.

L'AUTORE:
Maurizio Castellani nasce a Pontedera in Provincia di Pisa nel 1959, dove tuttora svolge l’attività di libero professionista. Lavora sia in Italia che all’estero, ha lavorato per tre anni a Dakar occupandosi di social Housing. La famiglia, la cucina e il mare sono i tre amori della sua vita. Dopo tanti anni passati a leggere decide di mettersi a scrivere. La ventiquattrore Delitto in albergo è il suo primo racconto giallo dove la trama delittuosa si mescola a comicità e ricette di cucina.

mercoledì 17 maggio 2017

News: Vincitore I Edizione del Concorso letterario per opere inedite e autopubblicate ScrittoLettore


Buongiorno, amici!
Dopo una lunga selezione, oggi, abbiamo finalmente decretato il vincitore della:

I Edizione del Concorso letterario per opere inedite e autopubblicate ScrittoLettore.


Il vincitore è

ANGELA TURA
con l'opera inedita

DELITTO DI MEZZANOTTE

Come da bando, il vincitore sarà premiato con la presentazione dell'opera presso i più importanti editori nazionali con i quali il blog collabora.

Complimenti al vincitore!

martedì 16 maggio 2017

News: LA MIGLIORE AMICA di Claire Douglas - Editrice Nord


Cari amici,
dopo il bestseller Le sorelle, il 18 maggio, Claire Douglas torna con LA MIGLIORE AMICA, una nuova storia ricca di suspense e colpi di scena, già in vetta alle classifiche inglesi.

LA MIGLIORE AMICA
Claire Douglas
Pag.: 368
Prezzo: €16,90
Editore: Editrice Nord
In libreria: 18 maggio 2017

IL LIBRO:
Ogni cosa ricordava a Francesca la sua migliore amica. E il segreto che condividevano. Dopo vent'anni dalla scoparsa di Sophie, dei resti umani sono stati rinvenuti vicino al vecchio molo, proprio nel luogo in cui la ragazza era stata vista per l'ultima volta. Da quel momento Francesca ha l'impressione di essere costantemente seguita, forse spiata. Poi, inizia a ricevere inquietanti messaggi anonimi e telefonate mute, come se qualcuno volesse impedirle di scoprire la verità. Una verità che le costerebbe molto caro. Perché potrebbe portare alla luce anche il segreto che Francesca e Sophie avevano giurato di custodire a ogni costo…

L'AUTRICE:
Claire Douglas è una giornalista che scrive da quindici anni sia su quotidiani sia su riviste femminili. Tuttavia ha sempre coltivato la passione per la narrativa e il suo sogno di diventare scrittrice è divenuto realtà con Le sorelle, con cui si è aggiudicata il Marie Claire Debut Novel Award. Attualmente vive a Bath col marito e i due figli.

lunedì 15 maggio 2017

Recensione: LA DONNA CHE CANCELLAVA I RICORDI di Brian Freeman - Piemme


Con il suo nuovo thriller, LA DONNA CHE CANCELLAVA I RICORDI (edito da Piemme), Brian Freeman non solo ha fatto centro, ma addirittura l'en plein!
In questo romanzo c'è suspense, azione, coinvolgimento, humor. Non manca nulla. Per non parlare dei personaggi, tutti molto carismatici.
"La donna che cancellava i ricordi" è un thriller psicologico, ma spazia anche in altri generi e, come in un giallo tradizionale, l'autore ci regala un piacevole e inaspettato colpo di scena finale.
Lo stile narrativo è quello tipico di Freeman: scorrevole e appassionante. La lettura scivola tranquilla senza rallentamenti o pause. Il ritmo è costante, per poi accelerare sul finale, dove gli eventi sono un susseguirsi che non lascia spazio per riprendere fiato.
La trama è incentrata sulla figura dell'insolita dottoressa Frankie Stein di San Francisco, esperta in ipnosi. Ma l'ipnosi praticata non è la solita. La dottoressa Stein, infatti, è specializzata nella rimozione e ricostruzione dei ricordi. Attraverso le sue sedute di ipnosi, aiuta i pazienti a superare le loro fobie, ricostruendo il ricordo che le ha scaturite. Come uno scultore che modella la creta, la Stein manipola i ricordi negativi, rendendoli gradevoli e positivi. La tecnica è controversa e suscita numerose obiezioni, anche, e soprattutto, nel mondo medico.
Molti suoi colleghi sono contro questo metodo, perché giocare con la mente può essere molto pericoloso, e la Stein se ne accorgerà molto presto. Una serie di suoi ex pazienti, infatti, si ritroverà a essere vittima di inspiegabili e terribili morti.
A indagare sulle morti sospette, è il detective della Omicidi Frost Easton, un ex avvocato trentenne, accompagnato quasi sempre da simpatico gatto. Frost si accorge subito che il denominato comune di queste morti, all'apparenza casuali e senza movente, è la dottoressa Stein. Adesso, Frost deve capire se la Stein è la mano dietro gli omicidi, o solo una pedina. Attraverso lei, dovrà entrare nella mente del serial killer, che non sembra volersi fermare.
Entrare nella psiche, nei ricordi più profondi, è il suo mestiere, ma ben presto la fredda dottoressa si renderà conto, testando il suo metodo sulla propria pelle, che cancellare i ricordi non è proprio come lei pensava. Gli effetti collaterali possono essere molteplici, e non sempre è un bene dimenticare. La mente è una macchina perfetta, ancora inesplorata, e frugarci dentro può rivelarsi addirittura letale.
Scritto in modo egregio, con personaggi che catturano subito la simpatia del lettore e una trama ben congegnata, il nuovo romanzo di Freeman è una di quelle letture che non si dimenticano. Tutto è ben dosato, e arrivati alla fine, si vorrebbe che il libro non finisse mai. In poche parole: un libro imperdibile. Un thriller dove alla fine tutto si capovolge, dove bisogna fare attenzione agli indizi disseminati dall'autore, e l'apparenza è solo tale; uno specchio che distorce la realtà.
Di diritto, Freeman entra ufficialmente nella topten dei migliori scrittori di thriller de "Il Giallista".
Consigliato!  

LA DONNA CHE CANCELLAVA I RICORDI
Brian Freeman
Editore: Piemme
Pag.: 350
Prezzo: €18,50
Uscita: 4 aprile 2017

«Brian Freeman sa come si racconta una storia
MICHAEL CONNELLY

                                                         

L'AUTORE:
BRIAN FREEMAN, autore amatissimo anche in Italia, dove ha avuto Giorgio Faletti tra i suoi principali ammiratori, è uno dei maggiori autori americani di thriller, tradotto in 46 Paesi. In Italia è pubblicato da Piemme, fin dal suo thriller d’esordio, Immoral (2006), che ha vinto il Macavity Award come migliore opera prima. Con Il veleno del sangue (2013) Freeman ha vinto gli International Thriller Awards per il miglior romanzo dell’anno. Tra i thriller più recenti, La ragazza di pietra (2014) e Ai morti non dire addio (2016). Con La donna che cancellava i ricordi, Freeman inaugura una nuova serie, con un nuovo eccezionale protagonista, lo scettico e tormentato detective Frost Easton. Vive in Minnesota con la moglie.

News: FATE PRESTO E MIRATE AL CUORE di Aldo Costa - Piemme


Amici,
dopo NON È VERO e NON DORMIRAI MAI PIÙ, il 16 maggio, arriva in libreria il nuovo romanzo di Aldo Costa, una delle promesse del thriller italiano.
Si tratta di FATE PRESTO E MIRATE AL CUORE (edito da Piemme), un agghiacciante gioco di specchi in cui tutti scontano una colpa e in cui perfino la morte è un'alternativa migliore alla verità.

FATE PRESTO E MIRATE AL CUORE
Aldo Costa
Pagg.: 420
Prezzo: €19,50
Editore: Piemme
Uscita: 16 maggio 2017

IL LIBRO:
Serena Ainardi non è mai stata un bersaglio facile. Sostituto procuratore in una grande città, è sotto scorta dal giorno in cui una squadra di killer professionisti l’ha quasi uccisa nel corso di un’escursione in alta montagna. Ora l’istruttoria in cui è imputata la “Spa”, una società criminale ben organizzata, sta per essere chiusa, e la Ainardi è più che mai nel mirino. Il compito di eliminarla tocca a Salvatore 
Nicosia, responsabile del braccio armato della “Spa”. Ha un’unica direttiva: deve sembrare un incidente. Per questo il killer si intrufola nella vita della donna, cercando di scoprire le sue abitudini, le sue passioni e le sue debolezze. L’unica debolezza di Serena ha un nome: 
Lorenzo Cremona, ex professore, ex imputato della donna e, ora, suo amante. I momenti che trascorre con lui, infatti, sono gli unici in cui Serena abbassa la guardia. Un giorno, però, tutto cambia. Finiscono le fughe d’amore e gli straordinari al lavoro, cessano gli incarichi. Bastano pochi controlli a Nicosia per comprendere che la natura sta agendo in sua vece: Serena è seriamente malata. Una fine nota, quindi. Se non fosse che in un magistrale gioco di specchi ogni alleanza verrà ribaltata, ogni certezza messa in dubbio. E persino la morte sarà considerata un’alternativa migliore della verità. 

L'AUTORE:
ALDO COSTA Torinese, copywriter freelance. Nel 1995 ha pubblicato la raccolta di racconti Ultimo Grado nella collana I Licheni (Vivalda), e nel 2008 è uscito il suo primo romanzo L’Inviato di Dio (Baima Ronchetti & C). Per Piemme ha scritto Non è vero che, uscito come e-book original, ha ottenuto un ottimo successo, e Non dormirai mai più.

News: L'ACCOLITA DEI CONTISANI di Marica Petrolati - Robin Editore


Buon lunedì, amici!
Iniziamo la settimana, segnalandovi L'ACCOLITA DEI CONTISANI, un giallo di "campagna" dalle sfumature nere di Marica Petrolati, edito da Robin Editore.

L'ACCOLITA DEI CONTISANI
Marica Petrolati
Pag.: 176
Prezzo: €10,00
Editore: Robin Editore

Un giallo "di campagna", dalle sfumature nere. 
Nero come il male di un segreto stagnante, inconfessabile e pericoloso.

IL LIBRO:
Maggio 2011. A Contise, piccolo e placido comune dell’entroterra senigalliese, il becchino comunale bussa alla porta del sindaco. Ha da riferire di un fatto strano, accaduto là, al camposanto del paese: dalla cappella della suore sembrano provenieri dei rumori anomali. Poco più tardi, al Museo della Arti Monastiche di Contise, un giovane bibliotecario scopre un messaggio nascosto nel ricamo vecchio di decenni di una suora. Entrambi gli episodi conducono ad Angela Ranzi, un'anziana suora di clausura da poco venuta a mancare. Comincia così un'indagine corale intorno all'enigmatica figura della suora, mentre le vie e le campagne del piccolo centro collinare diventano improvviso tetro di fenomeni inquitanti. A portare avanti l’indagine troviamo il sindaco, il bibliotecario, il geometra e l’operaio comunale, il parroco, il becchino e il medico condotto del paese. Ognuno di loro – membri dell’Accolita dei Contisani – a volte in maniera goffa e fortuita, a volte in maniera brillante, grazie anche alla ridda di chiacchiere che fanno da sfondo alla vicenda, contribuisce al dipanarsi della matassa. Un pezzetto di spago ciascuno.

                                                

L'AUTRICE:
PETROLATI MARICA, classe 1976, vive e lavora a in provincia di Ancona. Ha collaborato per diversi anni con il quotidiano “Il Resto del Carlino” in qualità di corrispondente locale, e, saltuariamente, con altre testate locali. Ha raggiunto posizioni di merito in diversi concorsi di genere tra cui il premio Lovecraft (XII edizione, quinta classificata; XIII edizione, seconda classificata) e il Roma Noir, che ha vinto nel 2010 dopo un terzo posto nel 2007. Tra raccolte personali, antologie e riviste ha all’attivo piu' di venti pubblicazioni.